Blog

"Concerto in duo" per partecipare - 07/07/2017

Le stelle fuori, i fasci di luce dentro. Ieri sera l’auditorium progettato dall’architetto Renzo Piano ha avvolto in un morbido velo le note del “Concerto in Duo” all’interno del Festival della Partecipazione.

Nel parco a due passi dall’antica fortezza spagnola, evento gratuito e aperto a tutta la cittadinanza, il concerto ha visto esibirsi la pianista Lara Leccisi e il violoncellista Giovanni Scaglione. La prima, oltre a essere una rinomata musicista, è la presidente dell’associazione culturale “Note Blu” di Grottaferrata, in provincia di Roma, particolarmente attiva nell’ambito della didattica e nell’organizzazione di eventi musicali. Il violoncellista è uno dei membri del celebre quartetto di Cremona che è attualmente considerato il miglior quartetto d’archi del panorama della musica classica italiana.

“Abbiamo scelto musicisti non aquilani per far conoscere e rilanciare la nostra ancora splendida città” ha sottolineato nell’introduzione Eugenio Coccia, Rettore del Gran Sasso Science Institute (GSSI) che ha promosso l’evento. I due musicisti hanno intrattenuto il pubblico con le splendide composizioni romantiche di Robert Schumann, Johannes Brahms, Franz Schubert e del compositore argentino maestro del tango Astor Piazzolla.
In apertura è stato proposto il Fantasiestücke di Schumann e, a seguire, la Sonata per piano e cello in mi minore Op 38 di Brahms.

Dopo una breve pausa sono stati eseguiti l’Arpeggione di Schubert e il Gran Tango di Piazzola che costituiscono brani di musica conosciuti da un pubblico molto più ampio.

In definitiva un concerto molto bello, in cui sono state abbinate musiche di alta qualità e che ha richiamato numerosi giovani spettatori. La serata si è conclusa con gli applausi del pubblico che, entusiasmato dal finale del Gran Tango di Piazzolla, è tornato a casa in attesa degli altri appuntamenti, non solamente musicali, che il Festival ha in programma fino a domenica prossima.

Giulia Necozione